20200620_LaPalta-019.jpg

 

Bilegno, 26 giugno 2020

 

LA PALTA A CASA VOSTRA

In questi due mesi ci siamo “divertiti” a preparare

dei piccoli menu, ogni volta con un tema diverso:

per noi della Palta è stato un grande

“esercizio creativo”, che ci ha permesso

di essere vicini a Voi nonostante la chiusura,

mentre per Voi speriamo sia stato un gradevole

esperimento culinario e un momento

di convivialità speciale.

A partire da questo fine settimana, il menu

della Palta a domicilio diventa la selezione

dei piatti che avete più amato durante questi mesi,

che potrete sempre trovare, anche durante la settimana:

 

 

ANTIPASTI

La Coppa stagionata 18 mesi “selezione La Palta” (100 g) - € 5.00

Terrina di trota con composta di carote all’Ortrugo - € 10.00

Fiore di zucca ripieno su crostino e toma del Monte Penice € 10.00

 

 

PRIMI PIATTI

Amatriciana di lasagne a colori -  € 10.00

Insalata di pisarei con verdure alla menta e uvetta -  € 10.00

 

 

SECONDI PIATTI

Faraona marinata al tè con intrecci di biete -  € 15.00

Spiedino di prosciutto San Giovanni del Gino con susine dell’orto e cipolla di Bilegno -  € 15.00

 

 

DESSERT

Rainbow cake, la torta di Bianca - € 8.00

Panna cotta di zabaione con frutta di stagione - € 8.00

 

Sono sempre disponibili la Rosa di pane bianco con lievito madre, i grissini al burro e salvia e la carta musica ai petali di rosa a un costo di 5 euro cad.

Ogni piatto elencato può essere scelto singolarmente, mentre il menu completo
(1 antipasto – 1 primo – 1 secondo – 1 dessert) ha un costo 40 euro a persona (minimo per 2 persone).

Il menu da asporto è disponibile il fine settimana e deve essere ordinato entro le ore 12.00 del venerdì telefonando al numero 345/3360722.
Per ordini infrasettimanali, si prega di telefonare sempre allo stesso numero per concordare direttamente con Isa la preparazione dei piatti.

 

Oltre alla consegna a domicilio, che ha un costo di 10 euro, è possibile ritirare direttamente il menu presso il nostro ristorante, prenotando l'orario di ritiro.

Come sempre, se volete la bottiglia giusta in abbinamento, chiedete a Roberto che sarà consigliarvi l'etichetta più adatta!

 

Grazie,

Isa, Monica e Roberto

 

FIGLI_NIPOTI.jpeg

 

Bilegno, 18 giugno 2020


L’ARCOBALENO

 

Siamo quasi giunti alla fine del nostro racconto,

iniziato più di un mese fa con RADICI,

con il quale abbiamo riaperto un cassetto

contenente la ricetta del Pastiss

di mamma Stefana.

L’intento era quello di preservare

e valorizzare le nostre origini,

quelle radici che in questo difficile periodo

ci hanno permesso di stare in piedi.

Dopo una lunga tempesta, ho finalmente

iniziato a vedere una luce, anzi

un meraviglioso arcobaleno con i suoi colori brillanti,

pieni di vita, che inevitabilmente mi hanno riportato con il pensiero
ai miei figli e ai miei adorati nipoti.

Se noi siamo le radici, loro sono le cime più alte dell’albero,
quelle più tenere che hanno bisogno 
di luce, di linfa
e di sostegno per crescere. 
E sono anche quelli più vicini all’arcobaleno.

Loro volano alto grazie a spensieratezza, ottimismo e gioia.

Sono la nostra forza, il nostro futuro e

la ragione di vita per cui il nostro albero

ha lottato a testa alta contro le intemperie.

 

Luca, Camilla, Luigi, Bianca e Nicola:

il nuovo menu della Palta a casa vostra

è dedicato a loro, alla loro contagiosa energia colorata.

In particolare l’ispirazione mi è venuta

per fare una sorpresa a mia figlia Bianca,

che ha compiuto da poco gli anni.

La mia storica amica Michela, durante una lunga chiacchierata,
mi ha suggerito di preparare

una torta di compleanno un po’ inconsueta

per le nostre tradizioni, la “Rainbow Cake” la torta arcobaleno,
fatta di soffici strati 
di impasto colorati, farciti di crema al burro.

E se questo dessert (che ho elaborato in maniera più leggera con
un impasto a base di yogurt e
crema di ricotta e yogurt) chiude il menu,
in ogni portata troverete un elemento che richiama i colori e la loro energia positiva.

 

E se il filosofo tedesco Feuerbach sosteneva

“siamo ciò che mangiamo”, allora vi auguro

che degustando questo menu possiate trovare la sfumatura di colore che più vi appartiene.

 

 “Menu a colori"

 

v  Sfumature di verdure con tramezzino al grana e noci

 

v  Amatriciana di lasagne a colori

 

v  Quaglia arrostita con ratatuia di frutta alle foglie di gelsi

 

v  Rainbow cake, la torta di Bianca

 

Sono inoltre disponibili il pane bianco con lievito madre, i grissini al burro e salvia e la carta musica ai petali di rosa a un costo di 5 euro cad.

 

Il menu ha un prezzo di 40 euro a persona (minimo per 2 persone) e si può prenotare fino a sabato 20 giugno alle ore 12.00 telefonando al numero 345/3360722.

Oltre alla consegna a domicilio, gratuita entro i 25 km, è possibile ritirare direttamente il menu presso il nostro ristorante, prenotando l'orario di ritiro.

 

Come sempre, se volete la bottiglia giusta in abbinamento, chiedete a Roberto che sarà consigliarvi l'etichetta più adatta!

 

 

 

Grazie,

Isa, Monica e Roberto

FOTO ROBY.jpeg

 

Bilegno, 10 giugno 2020

 

IL POETA DELLE VIGNE

Chi è venuto a trovarmi alla Palta,

sfogliando la carta dei vini, sicuramente ricorda

una poesia firmata da Roberto,

che voglio riportare:

UNA giornata tra i vigneti dei colli piacentini

Il VILLANTE, passeggiando all’alba sul POGGIO del CAVALLO

Nell’ATTESA di un SINSAL

Pensava alla sua amata e un SORRISO DI CIELO

Gli apparve su questo PRATO BIANCO.

In una atmosfera surreale, mancavano soltanto I NANI E LE BALLERINE

Per poter pensare ad una rappresentazione teatrale.

GIANNONE, così si chiamava, amava DONNA LUIGIA

E ne ricordava la sua BOCCA DI ROSA

Le sue gote che sembravano un FIOCCO DI ROSE.

Da lontano scorse una figura anzi una MACCHIONA

Era DIACONO GERARDO che COME LA PANTERA E I LUPI NELLA SERA arrivò.

Aveva una BARBONA e il viso scuro

Il sole scomparve e una LUNA SELVATICA fece capolino sulla collina.

Il VILLANTE, triste, se ne andò dalla sua vigna

Con EMOZIONI DI GHIACCIO nel cuore.

 

Una filastrocca che accompagna i nostri ospiti

in un viaggio tra i filari del territorio piacentino,

che si divertono a indovinare i vignaioli

celati dietro alle etichette.

Ed è così che Roberto vi accoglie nel suo mondo,

con quell’aria un po’ seria, dietro alla quale

si nasconde un animo sensibile e giocoso.

Due sono le passioni che coltiva da ben venticinque

anni: il vino e sua moglie, ossia la sottoscritta.

Per quanto concerne il vino, è la sua ragione di vita,

e l’innamoramento per il  territorio piacentino

è tale che ha  dedicato una corposa parte

della sua carta ai migliori produttori locali.

Unica è anche la sua passione per me,

che dura da ben un quarto di secolo.

Il segreto di questa lunga intesa? Stupire con semplicità.

Proprio come al primo appuntamento,

quando mi ha conquistato non stappando

una bottiglia importante, bensì con una semplice tazza di tè!

E quando raccontiamo questo aneddoto

ai nostri figli e nipoti, ancora increduli,

ridono a crepapelle e dicono: “Questo è il Roby!”

 

Menu dedicato a Roberto

 

v  Terrina di trota fario con composta di carote all'Ortrugo

 

v  Anolini di stracotto senza carne con caviale di Gutturnio e mandorle

 

v  Frittata arrotolata affumicata ai tralci di vite con le sue foglie, pancetta La Giovanna e verdure dell'orto

 

v  Pesche sciroppate alla Malvasia con ciambellina all'uvetta e Bonarda

 

Sono inoltre disponibili il pane al Gutturnio e coppa, i grissini al burro e uvetta e la carta da musica con foglie di vite, a un costo di 5 euro cad.

 

Il menu ha un prezzo di 40 euro a persona e si può prenotare fino a venerdì 12 giugno alle ore 20.00 telefonando al numero 345/3360722.

Oltre alla consegna a domicilio, gratuita entro i 25 km, è possibile ritirare direttamente il menu presso il nostro ristorante, prenotando l'orario di ritiro.

Come sempre, se volete la bottiglia giusta in abbinamento, chiedete a Roberto che sarà consigliarvi l'etichetta più adatta!

 

Grazie,

Isa, Monica e Roberto

 

monica2.jpg

 

 

 

Bilegno, 3 giugno 2020

 

SORELLE

In questo racconto voglio tornare

al capitolo iniziale, alle radici e alla mia famiglia,

che in questo periodo hanno sostenuto

in maniera importante il mio “albero”.

In particolare ritorno a mia sorella Monica,

da sempre compagna di avventure e discussioni.

Quello che ci lega è soprattutto la condivisione:

dall’espresso del mattino quando apriamo il ristorante,

ai nuovi piatti che lei assaggia direttamente in cucina,

sino allo sguardo sulla “sua sala”.

Una presenza rassicurante,

senza la quale non avrei mai intrapreso

certe strade o fatto delle scelte importanti.

E vorrei fossero rassicuranti anche i piatti

di questo nuovo menu,

in particolare gli gnocchi e lo zabaione

di cui lei va particolarmente ghiotta.

Fosse stato per Monica, quando eravamo

bambine, per le occasioni importanti,

ci sarebbero sempre stati gnocchi e zabaione.

Erano e sono tuttora i suoi preferiti.

 

 

 Menu “Sorelle”

 

v Involtini di parmigiana di zucchine con pesto di fagiolini

 

v Gnocchi ripieni di Toma Campolungo Monte Penice, con erba cipollina e begonie

 

v Guancialino di maiale, con asparagi e pesce alla verbena

 

v  Panna cotta di zabaione con composta di ciliegie

 

 

Sono inoltre disponibili la rosa di pane al rosmarino, i grissini burro e salvia e la carta musica ai petali di rosa,
a un costo di 5 euro cad.

 

Il menu ha un prezzo di 40 euro a persona e si può prenotare fino a venerdì 5 giugno alle ore 20.00
telefonando al numero 345/3360722.

Oltre alla consegna a domicilio, gratuita entro i 25 km, a partire da questa settimana è possibile ritirare
direttamente il menu presso il nostro ristorante, prenotando l'orario di ritiro.

 

Come sempre, se volete la bottiglia giusta in abbinamento, chiedete a Roberto che sarà consigliarvi l'etichetta più adatta!

 

Grazie,

Isa, Monica e Roberto.

 

 

 

cuochi.jpeg

 

Bilegno, 27 maggio 2020


CUO – CHI?

“Cuo chi” non è solo un gioco di parole,

ma anche il titolo di un libro scritto undici anni fa,

che ho avuto il piacere di rileggere in questi giorni

e al quale mi sono ispirata per realizzare

 il nuovo menu della Palta a casa vostra.

Oltre a dispensare una serie di ricette,

“Cuo chi” è soprattutto la storia della profonda amicizia

che mi lega allo chef Claudio Cesena.

 

Un racconto che ha come protagonisti quindici ingredienti

e altrettanti piatti, ognuno interpretato secondo

due diversi punti di vista, quello di Claudio e il mio.

Due sensibilità diverse, accomunate,

(come scritto nel libro)

“da una cucina senza trucco, da prendere a morsi”.

 

In questo menu infatti mi sono divertita a giocare

con le ricette presenti nel libro,

prendendo in prestito alcune intuizioni di Claudio

per poi trasformarle in un nuovo piatto.

Come lo strudel, che nella sua versione destrutturata era con le mele,
mentre io ho utilizzato la tradizionale ricetta con le albicocche.

Così come la faraona, un piatto quasi sempre

presente nel menu della Palta, che anziché marinare nel tabacco

ho fatto riposare nel tè.

 

E mentre io e Claudio stiamo pensando a una data non troppo lontana

per rimetterci insieme ai fornelli,

Voi nell’attesa godetevi i piatti del menu “Cuo-chi?”

assaporando il gusto di questa fraterna amicizia.

 

Ecco il menu "Cuo-chi?":

 

v Fiore di zucca ripieno di uova strapazzate su crostino con caciotta piacentina affumicato

 

v  Riso al salto con prezzemolo e guazzetto di pesci d'acqua dolce

 

v  Faraona marinata al tè con intrecci di biete tricolore

 

v  Strudel di albicocche con foglie di ciliegio profumate alle spezie

 

Come sempre potete ordinare il Pane ai petali di rosa, i grissini al sambuco e la carta musica sempre ai petali di rosa, il cui costo è di 5.00 € cad.

 

Il menu sarà consegnato da noi e può essere ordinato solo telefonicamente al numero 345/3360722 entro le ore 18.00 di venerdì 29 maggio.

 

Il menu ha un costo di 40 euro a persona e la consegna è gratuita nel raggio di 25 km.

 

Se non sapete quale vino abbinare, Roberto è a vostra disposizione per consigliarvi la bottiglia  più adatta!

 

Grazie,

Isa, Monica e Roberto.

paesaggioValtidone2-02.jpeg

 

VALTIDONE E DINTORNI

Bilegno, 19 maggio

Siamo giunti al quarto racconto,
che questa settimana vogliamo dedicare
al nostro territorio: la Valtidone.

C’è un pensiero, da quando è iniziato
questo periodo surreale 
che ci frulla in testa: 
“L’Italia deve diventare 
il nostro ingrediente principe.
E dove possibile portare in cucina
e in cantina produttori locali”.


Del resto per il nostro ristorante questa 
è la filosofia che da sempre ci guida.
Se Isa esprime l’attaccamento 
alle origini e al territorio attraverso le materie prime 
che utilizza per creare i suoi piatti,
Roberto compone il suo personale mosaico enologico
dando uno spazio importante
alle etichette di produttori italiane e locali.
E questo non solo per valorizzare il territorio,
ma anche perché tra di loro questi ingredienti
creano una vera e propria sinfonia!

E così questo fine settimana 
abbiamo deciso di creare un menu “local”,
che attraverso i piatti della Palta
farà un giro emozionale della bellissima Valtidone
e dei suoi dintorni.
Dentro questi piatti sono infatti racchiuse
le perle enogastronomiche di questa valle,
frutto del lavoro appassionato di amici 
produttori, che da sempre mettono testa e cuore
in ciò che fanno.

Un omaggio al nostro Paese,
che dopo mesi di silenzio,
può finalmente provare ad alzare 
la testa con un sorriso.

Menu “Valtidone e dintorni”

* Lo Stuzzichino di Grossetti

* Toast al mais con baccalà sottolio, fave affumicate e maionese
all'Ortrugo Cantina Lusenti

* Insalata di pisarei in verde con verdure alla menta, pinoli e uvetta dell'Azienda Monastero e Ortofrutta Carrà

* Spiedino di prosciutto arrosto Capitelli con ciliegie e cipolle di Bilegno dell'Ortofrutta Carrà
 
* Cannolo alla polvere di lamponi “fai da te” con crema di ricotta Caseificio Valtidone e frutta, accompagnato dalla marmellata di susine della Isa.


Potete ordinare anche le Rose di pane ai fiori d'acacia con lievito madre, i grissini tirati a mano con burro e sambuco e la Carta Musica di Bilegno ai petali di rosa, che sono preparati con le farine del Molino Dallagiovanna.

Il menu Valtidone sarà consegnato da noi e può essere ordinato esclusivamente via telefono al numero 345/3360722 entro venerdì 22 maggio alle ore 18.00.

Il menu ha un costo di 40 euro a persona e la consegna è gratuita nel raggio di 25 km.

Se desiderate anche una bottiglia di vino, Roberto saprà consigliarvi l'abbinamento con i migliori vini locali, per valorizzare questi piatti.

Grazie,
Isa, Monica e Roberto.

Foto Selvatica.jpeg

Selvatica: Il nuovo menu
a domicilio 

Si intitola "Selvatica" il racconto di questa settimana ed è anche
il tema del menu che La Palta porterà a casa vostra.

Bilegno, 14 maggio 2020

"... Quando era piccola Isa non era propriamente una bambina domestica. Aveva il suo caratterino: poco socievole e testarda con le idee già molto chiare.
Mentre Monica sin da bambina adorava servire i clienti al tavolo, Isa preferiva restarsene in cucina a impastare o ad aiutare la mamma a fare i tortelli con la coda.
Se l'amata zia Tina, sorella di papà sostiene che Isa era (ed è tuttora) selvaggia,
il papà no. Lui diceva “L'è salvadga".
Selvatica.
E questo racconto, così come il menu lo dedichiamo a Papà e a questo suo affettuoso appellativo".

* Crostatina di ortiche, tartufo con panna cotta al Grana Padano
40 mesi e polenta soffiata

* Lasagnetta arrotolata, ragù di capriolo in bianco e nocciole

* Polpettine di cinghiale con porcini secchi e ginepro

* Vaniglia, more di rovo e menta selvatica

 

Il menu è prenotabile sino a venerdì 15 maggio alle 18.00 e sarà CONSEGNATO DA NOI nelle giornate di sabato e domenica.

Il costo è di 40 euro cad ed è per un minimo di due persone. La consegna effettuata nel raggio di 25 km è gratuita.

In aggiunta è possibile ordinare:

* Rosa di pane ai fiori d'acacia con lievito madre piccola - 5 euro cad.
* Rosa di pane ai fiori d'acacia con lievito madre grande - 10 euro cad.
* Grissini al burro e sambuco tirati a mano (200 g) - 5 euro
* Carta Musica di Bilegno ai petali di rosa (100 g) - 5 euro

Il menu si può ordinare solo telefonicamente al numero 345/3360722.

Se non hai ancora deciso quale vino abbinare, chiedi a Roberto che ti consiglierà la bottiglia più adatta!

Grazie,

Isa, Monica e Roberto.

la palta

loc. bilegno, 67
29011 borgonovo val tidone
piacenza

tel. 0523862103 - 3453360722
email: info@lapalta.it
CHIUSO IL LUNEDI'